La prima guida “Vini da Terre Estreme” europea

 

 

La prima guida "Vini da Terre Estreme" europea

Vini Eroici, il coraggio di essere unici

 

Questa guida nasce dal rispetto. Dal rispetto verso chi, eroicamente, dedica alla vigna e al vino energia e cuore, sudore e determinazione.
Uomini e donne che hanno negli occhi e nelle mani una forza maiuscola, una sapienza antica, un coraggio da temerari. Che hanno saputo, nel corso dei secoli, interpretare e domare la natura avversa tramandando tradizioni di famiglia e salvaguardando l’integrità del territorio. Con il coraggio che nasce dalla forza d’animo. Perché ci vuole forza d’animo, tanta, per accudire vigne che crescono su terreni impervi, scomodi da raggiungere, in alta quota, o a strapiombo sul mare, su terrazze, su gradoni, su terreni sabbiosi, in piccole isole. Terre estreme, appunto. Terre che, proprio per la loro posizione, mantengono però inalterata la loro struttura naturale, il terroir, dove i vitigni autoctoni sono da sempre coltivati. Queste terre, e queste vigne, sono un patrimonio da conservare, da difendere, da far conoscere. Per apprezzare vini che hanno tanto da dare, e anche tanto da dire. Perché sono unici, veri, eroici, con una forte identità. Proprio come la guida che stiamo realizzando.
La prima in assoluto che attraversa in lungo e in largo il panorama europeo dei Vini da Terre Estreme, raccogliendo e raccontando il meglio di questi vigneti di ridotte dimensioni, con una produzione enologica di nicchia. Vini che stiamo selezionando con cura, facendoci guidare dalla passione con cui sono stati prodotti, dalla gioia che danno al nostro palato, dal piacere che regalano al nostro olfatto. Vini che non giudicheremo con un banale punteggio, perché non vogliamo ergerci a giudici assoluti, consci come siamo che ogni punteggio risenta di numerose variabili, dallo stato d’animo in cui ci troviamo all’ambiente in cui ci muoviamo. Noi abbiamo scelto di adottare un solo tipo di giudizio, quello che risponde al “mi piace”, quello che considera migliore il vino che il degustatore sceglie di bere dopo la degustazione, quello che definisce come vero un vino legato non all’azienda ma alla famiglia, non al laboratorio ma alla terra. Un giudizio semplice ma profondo, che vale per tutti i vini che la nostra Guida presenterà. Perché tutti sono vini che meritano di essere citati, prodotti da vignaioli eroici.
In questa prima edizione troverete notizie e schede di vini provenienti dall’Italia, dall’Austria, dalla Croazia e dalla Slovenia. Con la seconda edizione spingeremo il nostro sguardo fino in Portogallo, Spagna, Francia, Svizzera, Germania, Grecia, Serbia…
Seguiteci, sarà un viaggio appassionante e ricco di sensazioni, per regalare nuovi piaceri al palato e scoprire il valore di uomini e donne che difendono con passione, orgoglio e testardaggine un’eredità così preziosa, così unica.

Alvaro De Anna
Pilota Green Editore

 
 

Guida ai Vini da “Terre Estreme”,  perché esserci.

 

Partiamo da una domanda. Anzi, da due: perché questa Guida, e soprattutto perché è importante esserci.
La prima risposta è immediata: perché non ce n’è un’altra simile.
Anche la seconda risposta è abbastanza semplice: la cultura del vino si sta allargando e sempre più i consumatori, intenditori o semplici appassionati, sono alla ricerca di proposte nuove, diverse, affascinanti per storia, eroiche per vocazione.
Oggi si parla sempre più di tipicità, quel legame straordinario tra il vino, la sua origine e il territorio. Il mercato infatti, spinto dalla domanda dei consumatori, è sempre più orientato a capire, approfondire, in sintesi sempre meno superficiale. Anche i buyer, dagli importatori al settore Ho.Re.Ca. ai sommelier, riprendono a parlare di tipicità del vino. Un vino buono restituisce attraverso il profumo, il sapore e il gusto, la sua tipicità territoriale.
In questa, che è la prima Guida europea esclusivamente dedicata ai vini delle “Terre Estreme”, si raccontano i vini che nascono in condizioni quasi impossibili: su terreni con pendenza maggiore del 40%, con altitudine oltre i 500 metri slm, su terrazze, su gradoni, sulla sabbia, sulle piccole isole. Condizioni estreme, appunto, ma anche estremamente favorevoli per la vocazione e la salvaguardia del terroir, dove i vitigni autoctoni sono coltivati da secoli.

 
In questa prima edizione (2020), curata e pubblicata da Pilota Green con la collaborazione dell’editore internazionale Gault&Millau, si presentano vini che vengono dall’Italia, dalla Croazia, dalla Slovenia e dall’Austria.
 
La seconda edizione (programmata per l’inizio 2021) allargherà il campo, anzi, la vigna, spingendosi in: Francia, Germania, Grecia, Portogallo, Serbia, Spagna e Svizzera.
 

In libreria, sullo smartphone.

 
Le cantine eroiche e i Vini da terre estreme vivono di tradizione ma frequentano anche il contemporaneo. Per questo la Guida viene distribuita in versione cartacea nelle librerie, online e in versione web con un’App dedicata.

“Vini da Terre Estreme” è un nuovo ed esclusivo progetto seguito da professionisti del settore editoriale (Pilota Green Editore e Gault&Millau) e da giornalisti e wine expert di riconosciuta fama internazionale.
Un vero strumento per dare visibilità ai produttori “eroici” ma nel contempo anche agli operatori del settore turistico, alberghiero, food, aziende settoriali, istituti finanziari nonché tutte le attività commerciali che gravitano nel settore Food&Wine.

Editore
Pilota Green e Gault&Millau

Curatore e coordinatore editoriale
Alvaro De Anna

Coordinatore
Bartolomeo Roberto Lepori, Master of Wine

Prima tiratura
15.000 copie in Italia

Formato
14x23,5 cm - pagine 300

Diffusione
Diretta on-line, web App e in libreria

Data Uscita
Gennaio 2020

Prezzo Copertina
€ 24,00

Per la prima edizione distribuita in Italia, Austria, Slovenia e Croazia, la guida sarà distribuita in italiano/Inglese in Italia, Sloveno/inglese in Slovenia, Croato/Inglese in Croazia e Tedesco/Inglese in Austria.