Varsavia, Polonia – 25/26 Ottobre 2019


Workshop B2B - 25/26 Ottobre 2019 - Varsavia, Polonia


Wine Expo Poland

 
  Scheda Paese - il mercato del vino in Polonia
 

Con oltre 38 milioni di abitanti la Polonia è il più grande mercato dell’Europa centro-orientale. La costante crescita economica registrata negli ultimi anni ha aumentato il potere d’acquisto affermando nuovi modelli di consumo: il trend al rialzo dei salari reali, l’espansione della classe media e una consistente domanda interna stanno facendo crescere il nostro export di vino. Il mercato del vino in Polonia - che ha raggiunto i 6oo milioni di euro - è sostanzialmente basato sui vini importati. Il potenziale è quindi enorme e, anche se i consumi di birra e Vodka sono sempre molto alti, i consumatori hanno iniziato ad apprezzare il piacere di bere il vino. Sono soprattutto i giovani, che hanno cominciato a viaggiare e a gustare il vino nelle terre di produzione, a considerarlo non solo e non più come status symbol ma come prodotto di qualità, con effetti benefici sulla salute, da abbinare a un buon cibo. Italia, Stati Uniti, Spagna, Francia, Germania e Portogallo sono i principali paesi di importazione. L’Italia si conferma primo fornitore, con una quota di mercato che ha raggiunto il 22% nel 2018 (dati dell’Istituto di statistica polacco (GUS), per un valore di circa 65 milioni di euro e con un aumento, negli ultimi cinque anni, dell’export dall’Italia verso la Polonia del 108%.

Tra i vini maggiormente consumati dai polacchi prevalgono sempre i rossi (54% del mercato), in primis quelli morbidi, versatili, ma negli ultimi anni è aumentato l’apprezzamento verso i bianchi e lo spumante ad esempio è tornato a crescere anche grazie al fatto che i polacchi hanno iniziato a consumarlo in occasioni diverse dal Capodanno. Da sottolineare poi la forte ascesa del Prosecco che è il prodotto che ha tratto più vantaggio dall’evoluzione delle abitudini alimentari dei consumatori che ora apprezzano le bollicine, soprattutto consumate in primavera ed estate.

Per ciò che riguarda la distribuzione, mentre fino a qualche anno fa l’incremento del settore era alimentato dai discount, ora la maggior beneficiaria dell’espansione del settore è la grande distribuzione ma anche i piccoli negozi, soprattutto se specializzati, stanno guadagnando quote di mercato anche per il fatto che il consumatore medio che vive nei centri urbani cerca la qualità ma ama trovare l’atmosfera e farsi consigliare da personale di vendita esperto.
Grande potenzialità di sviluppo per il canale Ho.Re.Ca. che risponde alla domanda del consumatore che al ristorante si attende di trovare una proposta enologica di qualità in abbinamento a una cucina altrettanto buona.

In sintesi, il mercato polacco è un marcato sensibile ai nostri prodotti e alla cultura che sta alla base della qualità del vino senza però perdere di vista il miglior rapporto qualità-prezzo. Oltre alle potenzialità di un mercato che è in continua crescita ed evoluzione, interessato ai vini italiani, da non sottovalutare il fatto che è un mercato a noi vicino che può essere una valida alternativa, per alcune tipologie di aziende, rispetto a mercati più lontani e difficili.

 
 
Perché partecipare con “Vini da Terre Estreme” al più importante evento sul vino in Polonia
 

Vini da Terre Estreme - brand di Pilota Green - partecipa con un proprio spazio espositivo messo a disposizione delle cantine italiane a Wine Expo Poland la più interessante manifestazione fieristica per le cantine italiane che intendono incontrare il canale degli importatori, distributori, Ho.Re.Ca. e buyer del mercato polacco.
La Polonia oggi sta crescendo costantemente nell’economia e nei consumi. Varsavia, la capitale della Polonia, ma anche il centro economico per eccellenza dell’Est Europeo, è il posto più indicato dove promuovere il vino italiano. Con i suoi 3 milioni di abitanti, la più alta concentrazione di aziende, una rete fortemente sviluppata di hotel, ristoranti, cantine, catering, Varsavia e la regione Masovia rappresentano il centro delle opportunità per entrare nel mercato polacco.
Wine Expo Poland rappresenta per le cantine italiane l’opportunità di incontrare o consolidare le loro relazioni con partner commerciali locali, ma anche l’occasione di promuovere sul consumatore le proprie etichette.
È un’opportunità, quindi, per verificare direttamente un mercato che sta crescendo non solo nei numeri ma anche nel gusto, e richiede sempre più prodotti di qualità superiore.

 
 
CHI ORGANIZZA
 

Pilota Green (con i brand Vini da Terre Estreme e Italian Wine Expo) è società di servizi con esperienza ventennale nella promozione delle eccellenze eno-gastronomiche del Made in Italy rivolta ai mercati interni (Paesi europei) e Paesi Extra UE.
Pilota Green organizza opportunità di business all’interno di eventi fieristici con spazi collettivi, oltre a workshop, seminari guidati e serate-evento, con l’obiettivo di accompagnare le piccole e medie aziende del vino al contatto con importatori, distributori, Ho.Re.Ca., buyer della distribuzione, media di settore, opinion leader, coerentemente selezionati in rapporto alle dimensioni e al posizionamento commerciale delle aziende partecipanti.
Dal 2003 pubblica guide e libri, sempre nel settore del turismo eno-gastronomico

 
 
PROGRAMA EVENTO del 25/26 Ottobre 2019
 
Lo spazio collettivo “Vini da Terre Estreme” organizzato da Pilota Green all’interno della fiera Wine Expo Poland, prevede uno stand con la possibilità di ospitare 12 desk dedicati ognuno ad un’Azienda. Ogni Azienda avrà a disposizione, all’interno dello spazio collettivo, uno spazio personalizzato, magazzino con frigoriferi, fornitura di bicchieri e ghiaccio, tavoli per trattative e la partecipazione, con un’etichetta, alla master class.
 
Master Class “Wines From Extreme Lands: The Courage of Being Unique”.
Il seminario prevede un’introduzione geografica dei territori di produzione dei vini italiani e il coinvolgimento delle aziende espositrici.
Sarà presentata, in degustazione guidata, un’etichetta a scelta di ciascuna cantina presente.
Guiderà la degustazione un noto giornalista enogastronomo di Varsavia.
Il seminario - che si terrà in uno spazio dedicato all’interno della fiera - è rivolto principalmente a operatori selezionati, trade e giornalisti.